Sagra dei thést[:en]Sagra dei thest[:]

La tradizionale Sagra dei Thést (Sagra dei Cesti) ha luogo il primo fine settimana del mese di settembre. Ogni anno sono migliaia le persone che si danno appuntamento in piazza per ammirare, comprare e consumare i prodotti tipici dell’artigianato locale, dal vimini al giunco, al legno, alla ceramica, al cuoio, e per rivivere i vecchi mestieri di una volta e degustare i prodotti tipici delle malghe.

La sagra coinvolge infatti tutto il centro storico e, per l’occasione, vengono aperti giardini e cortili di palazzi storici per ospitare concerti e laboratori di artigianato tradizionale. Vengono coinvolte anche tutte le associazioni di volontariato locale, le scuole ed i giovani che si rendono protagonisti attivi della festa.

La manifestazione, che quest’anno è giunta alla 343a edizione, comprenderà una serie di iniziative di carattere culturale e ricreativo: spettacoli teatrali, concerti, musica itinerante e promozione dell’artigianato tipico locale e dei prodotti agroalimentari tradizionali.

Nell’ambito della Sagra dei Thést si intende promuovere l’artigianato tradizionale locale, dal vimini al giunco, al legno, alla ceramica, invitando artigiani che, oltre ad esporre i propri prodotti, facciano mostra del proprio lavoro. La piazza, le vie e i cortili del centro storico ospiteranno quindi gli artigiani che faranno rivivere i vecchi mestieri di una volta.

Anche quest’anno verrà riproposta la Mostra Mercato del “Formai de Malga” per promuovere la conoscenza di questo prodotto tipico che merita di essere valorizzato: verrà allestita una “Via del formai de malga e dei prodotti agroalimentari tipici” con bancarelle, informazioni sulla tradizione casearia locale e sugli altri prodotti tipici della pedemontana pordenonese (salumi, pitina, miele, olio e vino) con la possibilità di assaggiarli.

Verranno realizzati diversi “percorsi” che guideranno i visitatori alla scoperta dei vari elementi della manifestazione:

  • la piazza: cesti e artigianato in vimini e giunco;
  • le ville: proposte musicali di vario genere (concerti di musica classica, lirica, jazz) ospitati in ville, palazzi e rispettivi giardini del centro storico;
  • il cortivon: spettacoli di cinema, teatro e musica popolare;
  • la via del Formai de malga e dei prodotti agroalimentari tipici della pedemontana pordenonese;
  • lo spazio dei mestieri e delle tradizioni popolari;
  • la via dell’artigianato artistico;
  • un cesto di giochi – animazione e/o giochi per bambini;
  • visite guidate lungo i mulini e i luoghi più caratteristici di Polcenigo (opere di Land Art presso il sito palafitticolo di Palù di Livenza, grazie ad Humus Park 2016; Chiese del territorio; Parco di San Floriano; Sorgenti Gorgazzo; Località Santissima).

L’iniziativa punta innanzitutto a valorizzare l’arte millenaria della cesteria, iniziata già a partire dal 1400 e patrimonio di molti artigiani e contadini che, nei tempi di pausa dal lavoro, si dedicavano alla paziente costruzione dei cesti. La manifestazione, proprio per la sua particolarità, richiama migliaia di persone provenienti da tutto il Triveneto per l’unico mercato specializzato del genere in Friuli Venezia Giulia. Da un punto di vista artistico-culturale, la manifestazione, grazie alle variegate proposte musicali e agli spettacoli, mira ad avvicinare i visitatori al mondo della musica, del teatro e della lettura.
Anche lo spazio dedicato ai mestieri e alle tradizioni popolari è finalizzato alla rivisitazione di aspetti propri della vita passata ma che devono essere conservati nella memoria proprio perché facenti parte di un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe perduto.

Altro obiettivo è quello di valorizzare i prodotti locali e regionali, con lo scopo di immetterli sul mercato e di farli conoscere ed assaggiare.

Infine, l’organizzazione di visite guidate turistiche sul territorio permette anche ai turisti provenienti da zone più lontane di sperimentare le bellezze naturalistiche e artistiche che Polcenigo può offrire, quali il borgo storico, il Parco di San Floriano, le località Santissima e Gorgazzo e il sito palafitticolo di Palù di Livenza, patrimonio dell’UNESCO dal 2011.

[:en]The traditional Sagra dei Thést, the typical Festival of wicker baskets held in Polcenigo every first weekend of September. Every year thousands of visitors gather in the town square to admire and buy loads of typical handmade local products, made of osier, rush, wood, ceramic, leather. It is also a great opportunity to live through the old crafts again and taste typical delicious products from the mountain huts.

The festival engages the whole area of the historical centre and, exclusively on this occasion, concerts and laboratories are held in the unique gardens and courtyards of the historical palaces that are normally closed. All local voluntary associations, schools and young people play a central role in the Festival.

This year, the 343rd edition of the Festival will promote several cultural and recreational initiatives: plays, concerts, travelling music shows and promotion of typical local arts and crafts and traditional agrifood products.

The square, the streets and alleys and the courtyards will host a great variety of artisans who will through us back to the old crafts. They will all expose their handmade excellent products and you will also have the chance to admire their skills and talent handling wicker, rush, wood, ceramic.

This edition will present once again the Mostra Mercato of “Formai de Malga” (Market Exhibition of “Cheese from the mountain huts”) to boost these typical delicious products. A special dedicated street will be set as the “Via del formai de malga e dei prodotti agroalimentari tipici” (in dialect, “Street of mountain cheese and typical agrifood products”). There will be various stands, explaining and offering a taste of the tradition of local dairy products and other typical products of the area, such as cured meats, patina (a typical salami), honey, oil and wine.

You will find different “itineraries” that will guide you through the numerous components of the Festival:

  • the square: craftsmen weaving wicker and rush baskets
  • the villas: various musical genres (concerts of classical music, opera, jazz) take place in the historical centre, in the villas, palaces and their courtyards;
  • the cortivon (the area located behind the town hall): cinema shows, theatre plays and popular music;
  • the street of mountain cheese and typical agrifood products of the Pedemontana Pordenonese area (via del Formai de malga e dei prodotti agroalimentari tipici);
  • the section of the arts and crafts and popular traditions;
  • the street of the artistic craftsmanship;
  • a basket of games and animations and/or games for children;
  • guided tours in the mills and most characteristic places of Polcenigo (Land Art piece of arts at the pile-dwelling site of Palù di Livenza thanks to Humus Park 2016, Churches of the area, San Floriano Park, Sorgenti Gorgazzo (Gorgazzo springwaters), Località Santissima).

Many artisans and farmers enshrine the art of basket weaving since the 15th century. As soon as they had a break from work, they would carefully apply themselves to weaving. This Festival focuses on the enhancement and promotion of this ancient art and draws thousands of people from the whole area of Triveneto (North-Eastern Italy), as it is such a unique specialized market in the territory. As per its artist and cultural value, this Festival and all the various musical and theatrical initiatives aim at attracting more and more visitors from all over the world and engaging them in music, theatre and literature.

It is vital that we keep maintaining our arts, our traditions and our cultural heritage, that otherwise future generations would not appreciate and preserve.

The second goal of the Festival is to promote our local typical products and place them on the market.

All visitors can fully appreciate all the amenities and hidden stunning places of Polcenigo on a especially organized guided tour, which will let you admire the historical centre, San Floriano Park, the Santissima and Gorgazzo areas and the pile-dwelling site of Palù di Livenza, UNESCO World Heritage since 2011.

[:]

in
INFO e MAPPA

Comune di Polcenigo
Piazza Plebiscito, 1
33070 Polcenigo (PN)
Tel. 0434.74001
e-mail: cultura@com-polcenigo.regione.fvg.it
Sito: www.comune.polcenigo.pn.it

Pro Loco Polcenigo
Piazza Plebiscito, 3
33070 Polcenigo (PN)
Cell. 328.7560465
e-mail: info@prolocopolcenigo.com
Sito: www.prolocopolcenigo.com